Oud Beersel

Oud Beersel

La storia di Oud Beersel parte dal 1882, nel Brabante fiammingo.
Secondo Van den Steen, Jeromius Hofmans gestiva un cafè che offriva ai suoi clienti lambic assemblato in casa (Il lambic si assembla scegliendolo da più botti con diverso invecchiamento, per avere un prodotto non troppo vivace e non troppo invecchiato). Egidius Vandervelden, figlio del birraio Henri che aveva il birrificio nei paraggi, sposò la figlia di Gofmans, dando così origine a quattro generazioni di birrai che gestirono l'attività sorta dall'unione del birrificio con il cafè. Dopo una pausa dovuta alla seconda guerra mondiale, il birrificio riprese l'attività con a capo Henri Vandervelden II, che cambio il nome in Oud Beerseò per enfatizzare sia la tradizione produttiva in contrapposizione alla New Brussel che iniziava ad affermarsi anche nel mondo birrario dell'epoca. Venne aumentata la capacità produttiva che all'epoca aveva una capacità di 50hl e si tornò a produrre internamente il lambic. Nel 1973 il birrificio aprì un museo dedicato al lambic e iniziarono ad arrivare riconoscimenti e premi. I consumatori preferivano i lambic e le kriek prodotte da Henri II, che non prevedevano l'uso di saccarina. Nel 1991 divenne economicamente insostenibile l'imbottigliamento manuale e la produzione di Oud Beersel venne affidata a Boon, che provvedeva al confezionamento meccanizzato. In quello stesso anno Henri II si ritirò e, visto il disinteresse di suo figlio Hubert, l'azienda passò al nipote Danny Draps. Le cose non migliorarono e nel 2002 Henri II inizio a cercare un successore, dopo che Danny aveva fermato l'attività del birrificio. Tre anni dopo, nel 2005, Gert Christiaens e Roland De Bus riaprirono dopo aver commissionato la produzione di mosto a Boon. Nel 2007 restò il solo Christiaens ad occuparsi del birrificio, che miscela lambic prodotti e fermentati da Boon secondo le antiche ricette di Vandervelden. Dei circa 1050hl prodotti annualmente, di questi il 50%  riguarda produzione di due birre non lambic. Nel 2017 Oud Beersel ha impiantato un frutteto nel terreno retrostante con 250 alberi di ciliegie Schaerbeekse, il cui primo raccolto è previsto per il 2020. Nel 2018, all'età di 91 anni, muore il vecchio Henri II Vandervelden.




Bersalis Kadet 37,5Cl
Bzart Krieken 75Cl
Bzart Lambick 75Cl
Green Walnut 75Cl

Esaurito

Oud Framboise 37,5Cl

Esaurito

Oude Geuze 37,5Cl

Esaurito

Oude Geuze 75Cl

Esaurito

Oude Kriek 37,5Cl
Oude Kriek 75Cl
Vis. da 1 a 12 di 12 (1 Pagine)