Dupont

Dupont
Brasserie Dupont | Topbeer

La Brasserie Dupont è un'antica fattoria risalente al 1759. Nel 1844 divenne la fattoria-birreria Rimaux-Derrider, specializzata nella produzione di miele e birre "Saison" (di stagione), così chiamate perché le fattorie-birrerie producevano questo tipo di birra in inverno per il consumo nei campi in estate. Nel 1920 l'agronomo Louis Dupont, che intendeva acquistare una fattoria in Canada, venne dissuaso dal padre Alfred Dupont, che gli ha comprò questa fattoria-birreria. Louis Dupont allora diede una nuova interpretazione della ricetta base della "Saison", che ancora oggi è conosciuta con il nome di Saison Dupont.
Nel 1942, in piena guerra, Sylva Rosier lasciò Aalst per stabilirsi a Tourpes e lavorare con suo zio. Nel 1945 Louis Dupont cedette la Brasserie Dupont proprio a Sylva, ingegnere della birra e consulente di ingegneria in Belgio e all'estero. Dopo la seconda guerra mondiale, le birre pils diventarono molto popolari. Questo comportò la scomparsa di molte piccole birrifici belghe, non essendo in grado di soddisfare questa domanda. La Brasserie Dupont sopravvisse grazie al dinamismo e all'esperienza di Sylva, con l'introduzione della Redor Pils. Due dei suoi tre figli furono coinvolti nell'azienda. Claude con il quale ha sviluppato il laboratorio che esegue le analisi per Dupont e anche per molte aziende esterne. L'altro figlio Marc ha lavorato con suo padre a progetti specifici. Nel 1990, Marc Rosier diventa il principale pioniere belga delle birre biologiche (certificate) con Moinette Biologique e Saison Biologique. Negli anni '90 e all'inizio degli anni 2000, la gamma Bio ha continuato ad espandersi con Bière de Miel Biologique, Biolégère e Blanche du Hainaut Biologique.
Attualmente la Brasserie Dupont è di proprietà dei figli e dei nipoti di Sylva Rosier. Olivier Dedeycker, figlio di Ghislaine Rosier, è entrato in azienda nel 1990 come ingegnere della birra. Nel 2002 ha preso la guida del birrificio di famiglia da suo zio Marc, rappresentando la quarta generazione di questa famiglia di birrai. Le vendite sono rimaste a lungo circoscritte a livello locale. La produzione, assestata a circa 4.000 hl fino al 1986, ha permesso a molti consumatori di scoprire i nostri prodotti. Le esportazioni regolari delle nostre birre sono iniziate dal 1992. Dal 2003, la produzione è cresciuta in modo significativo e nel 2019 ha superato i 30.000 hl. Per far fronte a questa crescita, abbiamo investito regolarmente in attrezzature di produzione aggiuntive e nell'ampliamento dei nostri stabilimenti di produzione. La nostra filosofia è quella di utilizzare in modo ottimale la tecnologia mantenendo i processi di produzione tradizionali legati alla storia del nostro birrificio.

Link al website del birrificio


Vis. da 1 a 16 di 23 (2 Pagine)