Imperial stout

Esistono due stili riconosciuti di imperial stout, che per comodità vengono accomunati nella definizione generale. Vediamo che differenze ci sono.

British Imperial Stout

Colore: va dal ramato scuro tipico di alcuni esempi storici, a molto scuro più tipico degli esempi contemporanei
Aspetto: opaco nelle versioni più scure. Quando la trasparenza è percepibile, l'opacità è accettabile a basse temperature.
Aroma e sapore del malto: sapore di malto estremamente ricco, spesso espresso come toffee o caramello, e può essere accompagnato da un'astringenza di malto tostato molto bassa.
Aroma e sapore del luppolo: da molto bassi a medi, con qualità floreali, agrumate o erbacee.
Amaro percepito: medio e non dovrebbe sopraffare l'equilibrio generale. L'amaro può essere maggiore nelle versioni più scure mantenendo l'equilibrio con il malto dolce.
Caratteristiche della fermentazione: evidente la gradazione alcolica. Gli esteri fruttati, se presenti, sono medio alti. Il diacetile non dovrebbe essere presente.
Corpo: pieno
Note aggiuntive: questo stile era originariamente chiamato anche Russian Imperial Stout.

American Imperial Stout

Colore: nero
Purezza: opaco
Aroma e sapore del malto: tipico aroma di malto estremamente ricco. Tipico è il sapore maltato estremamente ricco con un carattere pieno di malto dolce. L'astringenza e l'amaro del malto tostato possono essere moderate, ma non dovrebbero dominare il carattere generale.
Aroma e sapore del luppolo: da medio-alti ad alti con carattere floreale, agrumato e/o erbaceo.
Amaro percepito: da medio-alto a molto alto ed equilibrato con un ricco carattere di malto.
Caratteristiche di fermentazione: gli esteri fruttati sono elevati. Il diacetile non dovrebbe essere presente.
Corpo: pieno


Vis. da 1 a 16 di 52 (4 Pagine)